Come funziona la frenata rigenerativa della Kia e-Niro

by maurizio
8 minuti
Come funziona la frenata rigenerativa della Kia e-Niro

La mia Kia e-Niro è arrivata un paio di giorni dopo quella di Mauro di https://www.autoelettrica.tv/ e da allora è iniziata una fitta chat riguardo al funzionamento del sistema di recupero di energia di questa splendida auto, un sistema veramente comodissimo e che può allungare l'autonomia dell'auto, ma che purtroppo non è documentato appropriatamente sulla manualistica.

Alla fine, a forza di esperimenti e ricerche sulla documentazione ufficiale, prevalentemente in inglese, pensiamo di aver capito quasi tutto quello che c'era da capire, e vogliamo condividere queste informazioni con tutti, anche con chi guida una e-Soul o una Hyunday Kona EV, che sono dotate dello  stesso identico powertrain della e-Niro.

I paddle e la modalità manuale

Dietro al volante della Kia e-Niro si trovando due paddle, dove sulle auto diesel o benzina sono spesso allocati i controlli del cambio sequenziale.

I due paddle sono contrassegnati con il simbolo di una batteria con 3 frecce dentro sul paddle di sinistra, e il simbolo di una batteria con una sola freccia dentro sul paddle a destra, e servono ad impostare l'efficacia del sistema di rigenerazione: tirando brevemente il paddle a sinistra o quello a destra vedrete cambiare sul cruscotto la spia della foto qui sotto.

Il numero di frecce nella spia indica è pari al numero indicato sotto di essa e indica il livello di rigenerazione selezionato, con valori possibili tra 0 e 3. L'effetto del diverso livello di rigenerazione è immediato: a livello 0 il "freno motore" dell'auto è praticamente inesistente, se durante la marcia si lascia l'acceleratore, l'auto continua ad avanzare per forza di inerzia senza nessuna resistenza. Se invece si alza il livello di rigenerazione agendo sul paddle di sinistra, si nota subito che:

  • al livello 1 l'auto rallenta come se avesse un freno motore equivalente a quello di un'auto a benzina,
  • al livello 2 rallenta più o meno come un diesel (o forse qualcosa in più),
  • mentre al livello 3 l'auto rallenta in maniera decisa, come se stessimo premendo sul freno.

Contemporaneamente si nota che la barra luminosa in corrispondenza della scritta "charge" si illumina progressivamente indicando che l'auto sta utilizzando l'energia cinetica per ricaricare la batteria. Inoltre poco sopra alla scritta charge potrete notare un cerchietto con i km che l'energia recuperata nella decelerazione permetterà di percorrere. I km sono espressi come numero decimale quindi 0.3 significa 300 metri, 1.1 significa 1km e 100 metri, e così via. Ad esempio nella foto qui sotto la mia e-Niro indica che con la decelerazione in corso sta guadagnando 200 metri di autonomia.

Utilizzando per un po' il sistema di rigenerazione, si vede che funziona molto bene e offre due grandi vantaggi: ci regala autonomia in più diminuendo lo spreco di energia, e contribuisce a risparmiare il consumo dei freni visto che l'effetto frenante è generato dal motore stesso dell'auto, per azione elettromagnetica.

Usare il paddle sinistro per frenare

Qualunque sia il livello di rigenerazione impostato, tirando il paddle di sinistra e mantenendolo in posizione per almeno mezzo secondo verrà attivato il livello di rigenerazione 3, imponendo di fatto all'auto di rallentare quasi come in frenata. Rilasciando il paddle, il livello di recupero dell'energia ritorna automaticamente al valore impostato in precedenza.

Dalle prove fatet da me e Mauro, appare evidente che la "frenata" eseguita con il paddle di sinistra viene in qualche modo modulata in funzione della velocità del veicolo e dell'impostazione di rigenerazione impostata, ma non ci è ancora totalmente chiaro quale sia la logica, e purtroppo non sono riuscito a trovare nessuna informazione su questo argomento nei manuali in inglese dell'auto.

In ogni caso, se ci si sta muovendo ad una velocità inferiore ai 3km/h e si tiene premuto il paddle di sinistra, l'auto rallenterà fino a fermarsi, tutto questo senza utilizzare i freni. In pratica è quindi possibile, almeno in teoria, guidare l'auto senza usare il pedale del freno, in una modalità cosiddetta "one pedal". In pratica però il gap di mezzo secondo tra l'azione sul paddle e la frenata non permette di fare totalmente a meno del pedale del freno, quindi nel traffico è sempre bene non distrarsi e tenersi sempre pronti ad usare i freni veri!

Modalità automatica

La modalità di recupero di energia della e-Niro è veramente efficace, ma quest'auto non smette mai di sorprenderci, infatti ci offre anche una modalità "auto" che si attiva/disattiva tenendo premuto il paddle destro per almeno un secondo.

Nella modalità auto il sistema di rigenerazione ha un comportamento simile alla modalità manuale vista prima, nel senso che possiamo impostare un livello di rigenerazione di base agendo sui sue paddle, però quando la velocità è superiore ai 10km/h, la e-Niro provvederà a modificare automaticamente tale livello in funzione della nostra distanza dal veicolo che ci precede.

In modalità auto la spia che indica il livello di rigenerazione si colorerà di bianco nel caso in cui l'auto non percepisca nessun veicolo che ci precede o in blu nel caso in cui il radar della e-Niro stia rilevando un veicolo davanti.

Nel caso in cui rilevi un veicolo che ci precede, il livello della frenata rigenerativa verrà impostato automaticamente in funzione della distanza e differenza di velocità tra noi e questo veicolo.

Per farla semplice: se tolgo il piede dall'acceleratore e davanti ho un veicolo che rallenta, la Niro rallenterà più velocemente se questo veicolo è vicino. In pratica nel traffico questo si traduce in un minor impiego del pedale del freno e dell'acceleratore perché l'auto regolerà da sola la velocità quando ce n'è bisogno!

Attenzione però che la modalità automatica prevede che chi è al volante presti sempre la massima attenzione, perché comunque potrà rendersi necessario, talvolta, agire sui freni per fermare completamente il veicolo, o magari reagire a situazioni impreviste. Non stiamo parlando di un sistema di guida autonomo quindi, ma solo di un meccanismo che ottimizza il rallentamento al fine recuperare il più possibile l'energia senza imporre un lavoro attivo al conducente.

Occorre un po' di tempo per abituarsi alla modalità Auto, ma una volta che si è capito il meccanismo, e si inizia a "fidarsi" dell'intelligenza dell'auto, la guida in città diventa molto più fluida e rilassante. Unita alla modalità "one pedal" di cui abbiamo parlato prima, la modalità auto consente di limitare l'uso del freno solo a quelle situazioni in cui si voglia fermare il veicolo rapidamente e non per gestirne la velocità di marcia, il che si traduce in un grande risparmio sia in termini di energia elettrica utilizzata che di spese di manutenzione ai freni.

Nell'uso quotidiano in città io ho scelto di tenere sempre attiva la modalità auto, con un livello di rigenerazione di base a 1 o 2 a seconda della situazione e sinceramente mi trovo molto bene. L'unico dubbio che ho è: in caso di necessità riuscirò a riabituarmi a guidare un'auto che non ha tutte queste comodità? :-)

Currently there are no comments, so be the first!